facebook
twitter
youtube

facebook
twitter
youtube

Ci trovi su:

Confartigianato Imprese Cremona Via Rosario, 5 26100 Cremona

tel.  0372598811

fax. 0372598841

P.IVA 80004660199

Privacy Policy

LogoConfartigianatoImpresecrRGB
LogoConfartigianatoImpresecrRGB

Copyright @ 2018 Confartigianato Imprese Cremona

SERVIZIO AMBIENTE e SICUREZZA

 

Sicurezza


La normativa in materia di sicurezza sul lavoro, che coinvolge le aziende con lavoratori dipendenti e le aziende costituite in forma societaria, è complessa e in continua evoluzione: gli obblighi sono molti e non è facile rimanerne al passo. Per questo, l’Associazione mette a disposizione delle aziende associate un ufficio specifico al fine di assisterle nell’approccio alle problematiche della prevenzione: l’Ufficio Sicurezza.  Sul piano operativo l’Ufficio Sicurezza garantisce risposte, direttamente o tramite convenzioni con professionisti qualificati, a tutte le esigenze riguardanti la sicurezza. Per essere più chiari, ecco alcuni esempi che riguardano la vastità della materia:

 

  • gli ambienti di lavoro, i macchinari, gli impianti, le lavorazioni, devono rispettare precise norme di legge; 
  • esiste l’obbligo di sottoporre i dipendenti ad accertamenti sanitari preventivi e periodici, qualora siano addetti a lavorazioni a rischio;
  • ogni azienda deve effettuare una valutazione del rumore per verificare il livello di esposizione dei propri dipendenti;
  • ogni azienda deve effettuare una valutazione di tutti i rischi presenti nel proprio ciclo di lavoro ed elaborare un “piano della sicurezza” aziendale;
  • deve essere analizzato il rischio di incendio ai sensi del decreto interministeriale 10/3/1998;
  • alcune tipologie di aziende, che presentano un particolare rischio di incendio, devono ottenere dai Vigili del Fuoco il Certificato di Prevenzione Incendi (C.P.I.);
  • le imprese "di cantiere" sono soggette ad obblighi particolari per il loro carattere di temporaneità.

 

Inoltre, va tenuto presente che chi lavora in sicurezza:

 

  • non incorre in pesanti sanzioni penali;
  • evita i costi derivanti da infortuni e malattie professionali (ad esempio l’aumento del premio INAIL);
  • può chiedere la riduzione del premio INAIL;
  • crea i presupposti per lavorare meglio.

 

In relazione ai diversi obblighi che le imprese devono osservare, l’Ufficio - anche attraverso consulenti specializzati - offre tutte le opportunità di supporto (consulenza globale sulla normativa; supporto nei rapporti con gli Enti pubblici; consulenza e interventi su verbali ispettivi e/o atti giudiziari; check-up aziendale sul livello di sicurezza e compilazione del documento di valutazione dei rischi; analisi dei fattori di rischio presenti in azienda; valutazione del rischio incendio; valutazione fonometrica; verifica della conformità dell’azienda alle norme di prevenzione; stesura piani di sicurezza; organizzazione e controllo di un “sistema sicurezza”; informazione e formazione del personale; redazione procedure di lavoro di macchinari/attrezzature), anche in materia di sicurezza e igiene del lavoro.

 

Inoltre:

 

  • accertamenti sanitari preventivi e periodici di medicina del lavoro (visite mediche):
  • - individuazione aziende soggette;
  • - effettuazione delle visite tramite medici convenzionati direttamente presso la nostra Sede;
  • assistenza nell’adempimento degli obblighi previsti dalla normativa;
  • rischi derivanti da agenti chimici e cancerogeni;
  • rischi derivanti dall’esposizione a polveri di legno duro;
  • rischi derivanti da sollevamento manuale di carichi o da movimenti ripetitivi;
  • prevenzione incendi;
  • rischi derivanti dall’esposizione a rumore;
  • consulenza su tutti gli obblighi previsti dal decreto relativamente ai rischi rumore, piombo e amianto (valutazioni, notifica, accertamenti sanitari, aggiornamenti, informazione, formazione);
  • valutazione dei livelli di rumore e piombo all’interno degli ambienti di lavoro;
  • sicurezza nei cantieri mobili.

 

Ambiente


Ciascun imprenditore, ancor prima di avviare un’attività e ovviamente durante il suo esercizio, deve osservare specifiche normative in materia di tutela ambientale. Per assisterlo c’è l’Ufficio Ambiente. L’Ufficio Ambiente è in grado di dare precise indicazioni sulla possibilità o meno di usufruire del servizio pubblico di smaltimento dei rifiuti. Nel contempo, effettua la verifica della correttezza della tassa o della tariffa applicata, proponendo gli eventuali interventi da realizzare nei confronti della pubblica amministrazione al fine di ottenere, se di pertinenza, la correzione di quanto applicato o ancora il riconoscimento di eventuali sgravi o agevolazioni, con particolare riferimento ai rifiuti avviati al recupero anziché al servizio pubblico. L’Ufficio Ambiente garantisce inoltre ogni necessario supporto a partire dall’istruzione di pratiche relative ai principali adempimenti, quali:

 

  • la richiesta preventiva dell’autorizzazione del Sindaco per l’esercizio di qualsiasi attività;
  • la richiesta di autorizzazione per le emissioni in atmosfera;
  • la richiesta di autorizzazione per lo scarico di acque della lavorazione in fognatura, nel suolo e in acque superficiali (gli scarichi devono rispettare precisi limiti di accettabilità) e degli scarichi civili; 
  • la denuncia obbligatoria, da presentare ogni anno, delle acque di lavorazione scaricate in fognatura;
  • l’attivazione di tutte le procedure del SISTRI (Sistema di tracciabilità dei rifiuti), e la gestione del registro cronologico e della scheda movimentazione per conto delle aziende, nel rispetto della normativa in vigore;
  • la compilazione dei registri obbligatori di carico e scarico dei rifiuti;
  • la segnalazione al Sindaco di attività insalubri;
  • l’analisi delle emissioni in atmosfera;
  • le classificazioni/analisi dei rifiuti;
  • l’analisi delle acque;
  • i check-up ambientali presso l’azienda;
  • certificazioni ambientali ISO 14001;
  • la richiesta di iscrizione all’Albo nazionale dei gestori di rifiuti.

 

Create a website