facebook
twitter
youtube

facebook
twitter
youtube

Ci trovi su:

Confartigianato Imprese Cremona Via Rosario, 5 26100 Cremona

tel.  0372598811

fax. 0372598841

P.IVA 80004660199

Privacy Policy

LogoConfartigianatoImpresecrRGB
LogoConfartigianatoImpresecrRGB

Copyright @ 2018 Confartigianato Imprese Cremona

28/06/2018, 19:01



Scheda-carburanti-ammessa-per-tutto-il-2018


 Il Governo ha varato un decreto legge che rinvia l’addio alla scheda carburante al 1° gennaio 2019. Per dedurre i costi e detrarre l’Iva, tuttavia, sono necessari pagamenti tracciabili



Il Governo ha varato un decreto legge cherinvia l’addio alla scheda carburante al 1° gennaio 2019. Per dedurre i costi edetrarre l’Iva, tuttavia, sono necessari pagamenti tracciabili

 

Il 27 giugno scorso il Consiglio dei Ministriha approvato un decreto legge (che dovrebbe essere pubblicato sulla GazzettaUfficiale di oggi) che proroga, dal 1° luglio 2018 al 1° gennaio 2019,il termine di entrata in vigore degli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante effettuate pressogli impianti stradali di distribuzione.

Le ulteriori misure in materia fiscale,annunciate in queste giorni, saranno oggetto di un successivo provvedimento.

Nell’attesa di leggere i contenuti del decretolegge, la disposizione dovrebbe ammettere, sino al 31 dicembre 2018, lapossibilità di continuare a documentare l’acquisto di carburante mediantescheda carburante ovvero attraverso fattura elettronica (la scelta spetterebbeal titolare dell’impianto di distribuzione di carburante).

In pratica, quindi, la fatturazioneelettronica per le cessioni di carburante per autotrazione effettuatepresso  distributori stradali neiconfronti di titolari di partita Iva diventerà obbligatoria solo a partire dal1° gennaio 2019. Resta, comunque, il vincolodi adottare pagamenti tracciabili dal 1° luglio 2018 per gli acquisti dicarburante per autotrazione utilizzando mezzi “tracciabili” quali carte dicredito, carte di debito, altre carte di pagamento ovvero bonifici, assegni ol’addebito diretto su conto corrente (provv. Agenzia delle Entrate n.73203/2018), sia ai fini della documentazione del costo ex art. 164 comma 1-bisdel TUIR che ai fini della detrazione dell’IVA ex art. 19-bis1 lett. d) del DPR633/72.

La proroga definita ieri dalGoverno non incide su due ulterioriobblighi la cui entrata in vigore rimane stabilita al 1° luglio 2018:

-                l’obbligo di fatturazione elettronica per le prestazioni dei subappaltatori esubcontraenti che operano in una filiera di imprese nel quadro di contratti diappalto stipulati con la P.A.;

-                l’obbligo di fatturazioneelettronica per le cessioni di benzina e gasolio utilizzati come carburanti permotori effettuare da soggetti diversi dai distributori stradali di carburante.

 

Informazionie servizio presso:

UfficioFiscale

Tel.      0372 598811

Email   assoart@confartigianato.cremona.it



1

ARCHIVIO ARTICOLI

Create a website