facebook
twitter
youtube

facebook
twitter
youtube

Confartigianato Imprese Cremona Via Rosario, 5 26100 Cremona

tel.  0372598811

fax. 0372598841

P.IVA 80004660199

Cookie Policy

Informativa sulla privacy

Ci trovi su:

LogoConfartigianatoImpresecrRGB
LogoConfartigianatoImpresecrRGB

Copyright @ 2019 Confartigianato Imprese Cremona

20/02/2019, 15:01



Privacy:-finito-il-periodo-di-grazia,-in-arrivo-le-sanzioni


 Confartigianato avvisa che sta per iniziare il conto alla rovescia delle multe



Confartigianato avvisa chesta per iniziare il conto alla rovescia delle multe

 

Lohanno definito “periodo di grazia” edurerà fino al 19 maggio 2019, però, pur tenendo conto di questa prima fase diattuazione del regolamento europeo, le sanzioni saranno ugualmente applicate.In base alla natura, gravità e durata dell’illecito commesso e quindiproporzionate alla violazione.

Meglioadeguarsi in fretta, quindi, per due buoni motivi: primo, perché per le impreseil Regolamento europeo è uno strumento fondamentale per dare uno slancio allapropria reputation (il danno reputazionale è il più temuto fra quelli derivantidalla mancata attuazione del Gdpr). Secondo, perché il mancato adeguamento –con le conseguenti violazioni – porta a sanzioni amministrative e penaliparticolarmente invasive.

Perevitare di incorrere nelle sanzioni, non solo devono essere rispettare le normein materia di protezione dei dati personali ma, in osservanza del principio diaccountability, i titolari dovranno dimostrare di essere consapevoli dellemodalità di trattamento e di conservazione degli stessi. E rendere conto diquanto fatto.

Lesanzioni possono essere amministrative, penali e correttive: Amministrative:fino a 10 milioni di euro o 2% del fatturato mondialeannuo dell’anno precedente; Penali: riguardano il trattamentoillecito dei dati, la comunicazione, diffusione illecita e acquisizionefraudolenta di dati personali oggetto di trattamento su larga scala, la falsitànelle dichiarazioni al Garante e interruzione dell’esecuzione dei compiti odell’esercizio dei poteri del Garante, l’inosservanza dei provvedimenti delGarante; Correttive: il Garante può rivolgere avvertimenti oammonimenti al titolare, o al responsabile del trattamento dei dati, sul fattoche i trattamenti possono violare o hanno violato le norme.

Permeglio inquadrare il fenomeno, sono d’aiuto i dati dell’Information Security& Privacy della School of Management del Politecnico di Milano: in Italia,nel 2018, il 23% delle aziende si è adeguata, il 59% ha avviato progetti inquestione e l’88% ha dedicato un budget specifico alle misure definite dalGdpr. Un’azienda su cinque, invece, “non prevede investimenti dedicati, ostanzia risorse solo in caso di necessità”.

 

ARRIVANO LE PRIMESANZIONI IN EUROPA

Una multa di 4 mila euro aun’azienda austriaca che usava male il sistema di videosorveglianza; una da 20mila a un’azienda tedesca per la mancata cifratura delle password degli utentie una da 400 mila a una struttura ospedaliera portoghese per problemi diaccesso al dato. Ecco le prime sanzioni GDPR.

Sono arrivate inesorabili le prime sanzioni in Europa ad alcune aziende,private e pubbliche, che non hanno ottemperato alle disposizioni del GDPRentrato in vigore ormai da diversi mesi.

La meno costosa (4.000 €) è stataerogata nei confronti di un’azienda austriaca colpevole di utilizzare ilsistema di videosorveglianza impropriamente, ovvero puntandolo su unmarciapiede esterno al perimetro aziendale, riprendendo, senza alcunagiustificata motivazione e senza apposite informative, i passanti.

La seconda sanzione vieneinflitta dal Garante tedesco. Il caso in oggetto è un’azienda, che dopo averdichiarato l’avvenuto data breach (perdita di dati) riguardantecredenziali di caselle di posta elettronica di cittadini tedeschi, è comunquestata multata (20.000 €) per il fatto che le password delle caselle di postaelettronica venissero salvate in chiaro all’interno della base di dati senzal’opportuno utilizzo di sistemi di cifratura.

La sanzione più sostanziosa èstata inflitta ad una azienda portoghese, ben 400.000 €!!! Vittima sacrificale,un’azienda ospedaliera, a seguito di un controllo ispettivo sono statiriscontrati seri problemi di politiche di accesso al dato,infatti, medici, infermieri, psicologi di qualsiasi reparto potevano accedere emodificare con estrema facilità i dati personali e sanitari contenutiall’interno delle cartelle cliniche di tutti i pazienti ospiti del complessoospedaliero.

 

IL SERVIZIO DI CONFARTIGIANATO

Affidarsi a professionisti seri epreparati è un passo fondamentale, perché la conformità al Gdpr richiedepassaggi complessi e aggiornamenti che non possono essere fruttodell’improvvisazione. Confartigianato Cremona di via Rosario, 5 (tel.0372 598811) offre alle aziende associate,attraverso le competenze del proprio team privacy, uncheck UP iniziale, un kick off introduttivo e infine un piano di adeguamento alGDPR concreto e facilmente utilizzabile dall’imprenditore.






18/02/2019, 19:01



Aperitivo-dal-liutaio
Aperitivo-dal-liutaio
Aperitivo-dal-liutaio


 Nel mese di marzo c’è “Degustando in Bottega”, iniziativa del Comune di Cremona in collaborazione con le associazioni di categoria, fra cui Confartigianato Cremona



Nel mese di marzo c’è“Degustando in Bottega”, iniziativa del Comune di Cremona in collaborazione conle associazioni di categoria, fra cui Confartigianato Cremona

 

 

E’ stato lanciato alla BIT Milano (la BorsaInternazionale del Turismo) il 12 febbraio scorso e presentato il 15 febbraio,presso il laboratorio del Maestro Konya, il progetto del Comune di Cremona “Degustando in bottega” realizzato con leassociazioni di categoria Confartigianato, Cna, Confcommercioe, Confesercenti ed partner tecnici Bella Cremona e CRForma.

Un nuovo modo di visitare le botteghe liutarie, abbinando la maestriadegli artigiani che vi lavorano al gusto e al sapore dei prodotti tipicicremonesi. E’ questa la caratteristica che contraddistingue la nuova iniziativaper stimolare turismo e commercio presentata oggi nella suggestiva cornicedella bottega del Maestro Istvan Konya e del figlio Stefano.

Dal1° marzo prossimo, e per tutti i weekend del mese, alcune botteghe di liuteriadel centro si apriranno ai turisti per un’esperienza insolita: sarà infattipossibile accedere ai luoghi dove quotidianamente si rinnova la tradizione cherende Cremona famosa e unica nel mondo e assistere a parte del processo dilavorazione di uno strumento ad arco, accompagnato dalle parole sapienti delmaestro liutaio.

Aconclusione della visita una degustazione di prodotti tipici, come torrone,mostarde, formaggi e altre ghiottonerie, per gustare, col palato oltre che congli occhi, altre eccellenze del territorio cremonese.

Aquesto si aggiunge la Welcome Card dell’Infopoint in omaggio perscoprire la città con una visita guidata gratuita ed ottenere sconti sugliacquisti in molti negozi, ristoranti e strutture ricettive convenzionati.

«Questo intreccio tra turismo,artigianato, gastronomia e commercio - dichiarano i rappresentatidelle associazioni di categoria che realizzano il progetto con il coordinamentodel Comune di Cremona - ciè sembrata un’ottima opportunità per presentare la città non come un insieme disegmenti, ma come una realtà ricca di eccellenze, che meritano di essereconsiderate e vissute insieme. Senza dimenticare i benefici che si generano aricaduta su tutti i comparti dell’economia cittadina».

L’iniziativaè completamente gratuita.

Lavisita alla bottega di liuteria, per garantire la giusta organizzazione,dovrà però essere prenotata telefonando all’Infopoint di piazza delComune: le botteghe dei liutai, infatti, per la loro conformazione non possonoaccogliere gruppi molto numerosi ed i posti sono limitati. Il giornoindividuato a seguito di prenotazione ci si dovrà presentare all’Infopoint perricevere la Welcome Card, la tessera turistica, gratuita per l’occasione, conla quale potere effettuare una visita guidata il giorno stesso o in altra data.Il gruppo sarà poi accompagnato alla bottega di liuteria per assistere adalcune fasi del lavoro che vi viene svolto, illustrate dal maestro liutaio. Lavisita si concluderà con la degustazione di prodotti tipici e, a seguire, perchi lo desiderasse, un po’ di shopping a prezzi scontati. Infine chi mostreràlo scontrino di quanto acquistato in un negozio cittadino, avrà diritto ad unosconto, lo stesso giorno nel quale è avvenuta la spesa, per usufruire delleattrazioni destinate ai bambini e posizionate nella piazzetta antistantePalazzo Cittanova.

I maestri liutai che hanno aderito all’iniziativa sono: MassimoArdoli, GasparBorchardt, FedericoFiora, CarlosRoberts, IstvanKonya, MarcoNolli, GiorgioScolari, AngeloSperzaga, ShuichiTakahashi e FrancescoToto.

Le degustazioni nelle loro botteghe sono offerte da “BellaCremona” che mette a disposizione i prodotti e da Cr.Forma che ne cural’allestimento, con il sostegno economico anche di Confartigianato Cremona,oltre che di Regione Lombardia e Unioncamere attraverso il Bando Wonderfood andWine.


Clicca qui sotto per scaricare il depliant completo.

08/02/2019, 01:53





 GIOVEDI’ 7 MARZO dalle 14.00 alle 18.00 SABATO 16 MARZO dalle 8.00 alle 12.00 (prova pratica)



GIOVEDI’ 7 MARZO dalle 14.00alle 18.00 
SABATO 16 MARZO dalle 8.00 alle 12.00 (prova pratica)


12333
Create a website